Nocciola Piemonte IGP: Miss Piemonte

Ca del Duca Nocciole PiemonteQui da noi, in provincia di Cuneo, le nocciole sono le reginette del territorio: sono davvero speciali perchè coltivate in Piemonte, la zona in Italia famosa per averne portato avanti la coltivazione con grande dedizione. Te lo diciamo perché c’è differenza tra le nocciole di un territorio e quelle di un altro: la varietà, il clima, il terreno, le cure, fanno la differenza.

La nocciola Piemonte IGP

Noccioleto Romanisio Piozzo

Qui coltiviamo le nocciole Piemonte IGP che sono della varietà Tonda Gentile Trilobata, una delle più conosciute e rinomate al mondo: un’eccellenza piemontese che con la denominazione IGP garantisce bontà e autenticità al prodotto. Noi abbiamo imparato ad amarle, ad accudirle, conosciamo tutti i loro segreti e i loro grandi pregi.

È un frutto in guscio dalla forma sferoidale, che dopo la tostatura ha un gusto ancora più intenso. Inoltre si conserva bene e a lungo e si spella che è una meraviglia!

Alla nocciola del Piemonte IGP non piace essere scambiata per una nocciola qualsiasi, dice di lei:

“Sono tonda, gentile, nata sulle morbide colline piemontesi. Sono molto nutriente, per questo mi consigliano a tutti: bambini, sportivi, donne in gravidanza. Sono buona anzi buonissima per chi cerca uno spuntino sano e ricco di energia. Al cioccolato non so resistere.”

È infatti insieme al cioccolato che le nocciole Piemonte IGP danno il meglio di loro: è lì che anche le più croccanti nocciole si lasciano avvolgere dal gentil cioccolato tanto da diventare un’accoppiata simbolo in tutto il mondo.

La raccolta delle nocciole

 

Foto Raccolta Nocciole Piemonte IGP

Tu lo sai come avviene la raccolta delle nocciole?

Non si raccolgono dall’albero ma aspettiamo che cadano a terra quando la maturazione dei frutti è completa. Così siamo sicuri che siano più buone (i frutti maturi pesano di più e contengono meno umidità) e si pelino meglio.

La maturazione avviene nel mese di agosto quando la maggior parte dei frutti è caduto a terra. La raccolta deve essere tempestiva e deve avvenire in diversi momenti per impedire ai frutti di assorbire l’umidità dal terreno e di deteriorarsi.

Ah! Quasi dimentichiamo! Siamo soci del Consorzio di tutela della nocciola Piemonte IGP, un consorzio che si batte in Italia e nel mondo per la tutela e il riconoscimento di questa eccellenza. Noi facciamo il tifo per loro: forza nocciole!

Le nostre nocciole Piemonte IGP portano il nome della nostra cascina e si chiamano Ca' del Duca e le trovi nella sezione Nocciole Piemonte

 

La carta d'identità della Nocciola Piemonte IGP

Varietà

La varietà di nocciolo coltivata in Piemonte è la Tonda Gentile Trilobata

Produzione

Concentrata nelle province di Cuneo, Asti e Alessandria, in un areale compreso tra le colline delle Langhe, del Roero e del Monferrato

Denominazione IGP

Questa denominazione garantisce agli utilizzatori ed ai consumatori la qualità e l'autenticità del prodotto.

La "Nocciola Piemonte IGP" è particolarmente apprezzata dall'industria dolciaria per i suoi parametri qualitativi quali:

  • Forma sferoidale del seme
  • Gusto e aroma eccellenti dopo tostatura
  • Elevata pelabilità
  • Buona conservabilità

Per questi motivi la Nocciola Piemonte è universamente conosciuta come la migliore al mondo

Perchè mangiare Nocciole?

Il nocciolo, ampiamente diffuso in tutte le regioni temperate dell'emisfero boreale, è stato uno dei primi fruttiferi utilizzati e coltivati dall'uomo, rappresentando già per le prime popolazioni nomadi un'importante fonte di energia.

La nocciola infatti, oltre ad un contenuto significativo di aminoacidi essenziali e di vitamina E, risulta particolarmente ricca in lipidi, con un apporto calorico pari a 700 Kcal per 100g di nocciole secche.

In particolare, la frazione lipidica è costituita per oltre il 40% da acidi grassi monoinsaturi (come l'acido oleico) e presenta il più alto rapporto monoinsaturi/polinsaturi rispetto all'altra frutta secca.

Recenti studi sembrano dimostrare gli effetti positivi di un consumo regolare di nocciole sulla salute umana.

È infatti confermato che una dieta ricca in acido oleico (lo stesso acido grasso presente nell'olio extra vergine d'ìoliva) consente di mantenere il cosiddetto "Colesterolo cattivo" a bassi livelli nel sangue, e di innalzare i livelli del "Colesterolo buono", che con la sua azione protettiva sulle membrane cellulari costituisce un'importante difesa delle patologie vascolari. Inoltre, per l'elevato tenore in Tocoferoli, tra cui la vitamina E, la nocciola fornisce un apporto notevole di agenti antiossidanti rallentando l'invecchiamento dei tessuti.

In particolare la Nocciola Piemonte, distinguendosi dalle altre varietà italiane ed estere per l'alto contenuto in olio (circa il 70%), dimostra di essere un alimento pregiato e di qualità, in grado di soddisfare non solo la richiesta di gusto ma anche le esigenze di un consumatore sempre più attento agli aspetti nutrizionali e salutistici dei prodotti alimentari.

To Top